Quando si sceglie una piastra per capelli occorre prendere in considerazione le varie opzioni disponibili sul mercato. Come orientarsi tra le varie offerte? Quale sarà la scelta migliore? E soprattutto, qual è la differenza tra una piastra in tormalina e una piastra rivestita in ceramica? Una delle scelte fondamentali che deve effettuare una acquirente che si appresta ad acquistare una piastra per capelli, è quella se optare per una lastra in tormalina o una piastra in ceramica. Vediamo di rispondere ad alcune domande e di aiutarvi nella scelta.

La tormalina è un cristallo che viene macinato finemente e poi utilizzato per coprire la lastra di una piastra per capelli. Il cristallo, in questa forma, è noto per la sua capacità di produrre un volume elevato di ioni negativi quando combinato con il calore. Gli ioni negativi permettono di stirare i capelli rapidamente, producendo così meno danni alla cuticola del capello dovuti al calore. In questo modo, l’obiettivo “capello liscio”, viene egregiamente raggiunto assieme ad una chioma setosa. Questi tipi di piani rappresentano una tendenza recente nel settore capelli ed è stata utilizzata da diversi produttori.

Ma anche le piastre in ceramica non sono da meno. Di fatti, anche esse si scaldano rapidamente, tanto che alcune sono note per la loro capacità di raggiungere la più alta temperatura in soli 10 secondi! Ciò garantisce agli utenti dei risultati ottimali e davvero rapidi. Ma la ceramica è anche nota per la sua capacità di distribuire il calore in modo uniforme, il che riduce la quantità di tempo che una persona impiega nel porre a contatto i capelli alla fonte di calore, il che a sua volta si traduce in meno danni.

Entrambi i tipi di materiale sono molto efficaci nel trattare la chioma e sono altamente raccomandati. Ma  alla fine, le piastre in ceramica vengono sempre preferite quando arriva il momento di acquistare un dispositivo per capelli. A differenza dell’alluminio o addirittura delle piastre in oro placcato, il piano in ceramica scorre sui capelli senza tirarli, riducendo pertanto, anche il rischio di rotture e danni ai capelli.

La tormalina, d’altra parte, emettendo degli ioni negativi che neutralizzano gli ioni positivi presenti nei capelli secchi o danneggiati, assicura dei capelli lucidi e lisci. Essa aiuta anche a sigillare l’umidità nei capelli e contrasta l’effetto crespo. Talvolta, per sfruttare a pieno le potenzialità di entrambi i tipi di materiale, molti produttori hanno aggiunto la tormalina alle piastre ceramiche prima della loro lavorazione in una polvere fine che viene poi riscaldata e plasmata per creare delle piastre. È inoltre possibile trovare la tecnologia tormalina aggiunta nelle spazzole, pettini, ferri e altro.

Attenzione

Molte volte le aziende pubblicizzano il loro prodotto dotato di tanto di tecnologia ceramica e/o tormalina, quando in realtà le piastre vengono solo rivestite con della ceramica e della tormalina su una base di rame e alluminio. Attenzione alle piastre rivestite, questi tipi di elementi tendono a scheggiarsi facilmente con un uso regolare, causando rotture e danni ai capelli. L’ultima cosa che volete, in fondo, è quella di ritrovarvi con una chioma danneggiata!