Piastra su capelli bagnatiPiastra su capelli bagnati o asciutti?
Un quesito che in molti amanti dell’hair styling si pongono, soprattutto perché molti esperti sconsigliano di utilizzare la piastra con i capelli bagnati, anche se in commercio si possono trovare modelli con funzione due in uno, ovvero di piastratura e asciugatura contemporaneamente.

Quando si piastrano i capelli, si sottopongono a temperature molto elevate che riescono a stirarli rendendo anche le chiome più ricce perfettamente lisce.
Le temperature che possono raggiungere le piastre dipendono da prodotto a prodotto, diciamo che il massimo è di 230°C, particolarmente indicato per capelli estremamente ribelli, difficili da piastrare, crespi o comunque molto riccioluti.

Offerta
Offerta

É corretto utilizzare la piastra su capelli bagnati?

piastra su capelli bagnatiGli esperti consigliano di utilizzare la piastra su capelli perfettamente asciutti!
Il motivo è semplice, i capelli, se esposti ad alte temperature quando sono ancora bagnati, tendono a perdere l’acqua molto velocemente, quindi si disidratano diventando secchi ed opachi e rischiando anche di bruciarsi.
Per questo motivo è assolutamente sconsigliato piastrare i capelli a meno che non siano stati asciugati correttamente e pazientemente, con phon e spazzola.

Certamente molti utenti avranno utilizzato la piastra su capelli bagnati, se anche tu hai provato sicuramente avrai visto uscire del fumo vaporoso direttamente dalla tua chioma.
Non si tratta di un’evaporazione semplice e banale, bensì di un vero e proprio procedimento che potrebbe portare a cuocere, letteralmente, la tua capigliatura.

Piastra su capelli bagnati: cosa succede?

Quando passi la piastra su capelli bagnati, vai a rendere più debole il fusto del capello sfibrandolo con uno sbalzo termico molto eccessivo.
Farlo una volta non procura danni visibili, ma rendere il passaggio della piastra su capelli bagnati un’abitudine diventa pericoloso a lungo andare.
Noterai dopo poco che i tuoi capelli tenderanno di più all’effetto crespo e inizieranno a essere sempre più sfibrati e spenti.

Utilizza sempre la tua piastra su capelli perfettamente asciugati, o ti troverai col tempo ad avere a che fare con punte sfibrate e un colore molto più spento, sia che tu li tinga abitualmente, sia che tu li abbia naturali.

In conclusione, meglio passare la piastra sui capelli asciutti o bagnati?
La risposta, come consigliato da professionisti del settore, è passare la piastra su capelli asciutti!

Offerta

Se hai poco tempo a disposizione per asciugare i capelli e successivamente piastrarli, ti consigliamo di optare direttamente per una bella messa in piega con spazzola e phon, tenendo presente di non avvicinare, comunque, troppo il beccuccio alla chioma.


Articoli correlati



Hai delle domanda o vuoi lasciare un tuo parere?

Hai delle domande su particolari prodotti a cui non hai trovato risposta Questo è il posto giusto. Scrivi un commento e ti risponderemo!